Alla conquista di Ravenna

Alla conquista di Ravenna

Si è chiusa per i nostri master del canottaggio a Ravenna la stagione agonistica con il Campionato Italiano Master: quattro le barche iscritte, tre i titoli italiani vinti, primi nella classifica maschile di società.

L’otto categoria master C si riconferma dopo due anni (l’anno scorso non ha partecipato al campionato nazionale per gareggiare all’European Master Regatta) Campione d’Italia con l’equipaggio formato da Fabrizio Tucci, Giovanni Monaco (CC GVG Salò), Agostino De Stefani, Paolo Vivian, Patrizio Corona, Giovanni Corti, Marco Maule, Massimiliano Faraci, timoniere Irene Lodo (CC Aniene). Gara emozionante che ha visto la nostra ammiraglia sfilare gli altri equipaggi dopo 250 metri dalla partenza, andando a vincere con 7″ di vantaggio sul Telimar.

Gara a unica conduzione, invece, quella del quattro di coppia master C formato da Fabrizio Tucci, Paolo Vivian, Massimiliano Faraci e Massimo Salemme (SC Thalatta) che vanno a vincere sul SC Ravenna e il CC Aniene.

Combattuta fino a metà percorso la gara del quattro di coppia master D che ha visto vincere Agostino De Stefani, Davide Scionico (CC GVG Salò), Patrizio Corona e Marco Maule per un 1″ sul CUS Torino.

Buona prestazione quella di Paolo Caracciolo di Brienza che nel singolo master H arriva quinto.

“E’ stata una trasferta estremamente positiva e i risultati hanno confermato quelle che erano le aspettative prima della partenza” le parole di soddisfazione del coach Alfredo Bollati.

 

Condivi adesso:
#festivaldeigiovani2019

#festivaldeigiovani2019

Nonostante le temperature raggiunte (40°) sul bacino dell’Idroscalo, la sezione giovanile del canottaggio ha riportato a casa medaglie e soddisfazioni: quattro gli atleti impegnati in questa trasferta, nove le gare sostenute, quattro le medaglie conquistate.

La prima medaglia arriva venerdì mattina con Riccardo Selvatici, secondo nel singolo cadetti e settimo Filippo Mari nella stessa specialità; battesimo dell’acqua invece per Matteo La Rocca (al suo primo Festival e alla terza uscita in equipaggio) insieme a Leonardo Nalesso, chiudono la giornata con un sesto posto.

La seconda giornata di Festival porta altri due secondi posti: Riccardo nel singolo 7,20 cadetti e Leonardo nel singolo allievi C; sesto posto per Filippo e per Matteo nelle rispettive categorie.

Chiuso in bellezza il weekend con la vittoria negli allievi C di Leonardo e un settimo posto per Matteo.

 

 

Condivi adesso:
Dragon Boat: obiettivo Mondiale.

Dragon Boat: obiettivo Mondiale.

Si è conclusa con un titolo italiano la stagione agonistica 2019 della sezione dragon boat: in quel di Milano nel weekend del 15 e 16 giugno, la squadra della THE CORE ha conquistato il quarto titolo italiano della stagione vincendo l’oro nella specialità standard open distanza 200 metri; nelle stesse giornate sono seguiti un argento nello standard open distanza 500 metri e due bronzi nello small 200 misto e open.

“La squadra sta crescendo” dice Marco Travascio, tecnico responsabile della sezione e tecnico della Federazione, “sono soddisfatto dei risultati a livello nazionale ottenuti quest’anno. Adesso puntiamo al Mondiale di Pattaya”. Sarà infatti la Tailandia ad ospitare il Campionato Mondiale di dragon boat quest’anno e, per il secondo anno consecutivo, la THE CORE sarà presente con otto dei suoi atleti.

 

Condivi adesso:
Campionato Regionale Canoa mt.200

Campionato Regionale Canoa mt.200

Tre i titoli regionali conquistati domenica 16 giugno dalla sezione master della canoa sulle acque del laghetto dell’Eur: Davide Provitali e Vincenzo Cestra vincono il titolo in K1 nelle loro rispettive categorie (B e C), e insieme nel K2 master B.

Nel settore senior, invece, secondo posto per il K2 di Andrea Ramella e Valerio Castrovilli, secondi anche con il K4.

La stagione non è ancora terminata per questo settore, che sta lavorando per i Campionati Italiani di settembre all’Idroscalo di Milano.

Condivi adesso:
Campionato Italiano Master e Under24 di Dragon Boat

Campionato Italiano Master e Under24 di Dragon Boat

Si sono svolti sabato 18 e domenica 19 maggio, al Laghetto dell’Eur a Roma, i Campionati Italiani Master e Under24 di Dragon Boat barche standard e small, distanze 200 e 500 metri.

La nostra squadra master composta da Marco Travascio, Antonio Perdicaro, Cristina Palazzi, Patrizia Semenzato, Massimiliano Rossato, Evaristo Mattia, Fabio Bonerba, Toni Mancini, Tarquinio Budai, Gianluca Scardellato, Gianluca Alonzi, Davide Colla, ha conquistato due titoli e due terzi posti nello small Open e Misto su entrambe le distanze.

I fratelli Mario e Marcello Guerra (Under24) sono andati a rinforzare le fila dell’AISA  andando a vincere i Campionati Italiani di categoria.

Condivi adesso:
Canoa Interregionale Sabaudia Maggio 2019

Canoa Interregionale Sabaudia Maggio 2019

Si è svolta a Sabaudia domenica 19 maggio presso la sede della THE CORE Canottaggio l’Interregionale chiusa per il centro-sud di canoa: 23 le società partecipanti e 265 gli atleti che, nonostante il maltempo, si sono sfidati sulle distanze dei 200, 500, 1000  e 2000 metri.

Diversi i podi conquistati dalla sezione canoa del nostro Club: Sarah Tovo nel C1 senior femminile prima sulle distanze 200 e 500 metri; Sofia Vigliotti terza nel K1 senior femminile 200 e 500 metri; Davide Provitali primo nel K1 master maschile 200 e 1000 metri; Gianni Brasolin primo nel C1 master 200 metri e secondo nel C1 senior 1000 metri; secondo nei 200 e 1000 metri il K2 senior formato da Andrea Ramella e Valerio Castrovilli.

Un ringraziamento in particolare va a tutto lo staff di volontari che come sempre rende possibile l’organizzazione e lo svolgimento regolare di tutte le gare (tante quest’anno) organizzate.

 

Qui di seguito le gallerie delle foto della giornata. Per ricevere le immagini desiderate in alta risoluzione, richiedere al fotografo riportando il codice della fotografia
Fotografie Gare e Premiazioni 1° parte


Fotografie Premiazioni 2° parte

Condivi adesso:
Galleria Campionato Italiano Dragon Boat Fondo 2019 Parte 2

Galleria Campionato Italiano Dragon Boat Fondo 2019 Parte 2

Il fotografo su richiesta si rende disponibile a inviare ai partecipanti alle gare le foto nella risoluzione originale, citando il codice della fotografia in alto a destra

Condivi adesso:
Dragon Boat e Canoa arricchiscono il medagliere societario

Dragon Boat e Canoa arricchiscono il medagliere societario

Un altro weekend di successi, sportivi e organizzativi, è stato archiviato; domenica 28 aprile il Lago di Paola ha ospitato il Campionato Italiano di Fondo di Dragon Boat sulla distanza dei 2000 metri: tredici le squadre che si sono sfidate su un percorso a tre giri di boa per conquistare i titoli italiani di categoria (Senior, Master A, Master B, Master C, Junior, Pink Ladies) sugli standard (imbarcazioni per venti pagaiatori) e sugli small (per dieci). 

Si è aperta la stagione agonistica della squadra di Dragon Boat con un titolo Italiano nel Senior misto standard (1^The Core 9’08″3, 2^Canottieri Ticino Pavia 9’21″9, 3^Elliot 9’49″9, 4^ Canottieri Padova 9’56″2, 5′ Albadrago N.P.) e tre secondi posti: Senior open small (1^ Albadrago 9’43”, 2^ The Core 9’51”4, 3^ Canottieri Ticino Pavia 9’59”, 4^ Elliot 10’31”9), Master A mix small (1^ D.B. Sabaudia 9’58″5, 2^ The Core 10’29”, 3^ AISA 10’32″7, 4^ Albalonga 10’46″9) e Master A open small (1^ Albadrago 9’49″9, 2^ The Core 9’53″7, 3^ D.B. Sabaudia 10’03”, 4^ Canottieri Comunali Firenze 10’34″9, 5^ Albalonga 10’36″7, 6^ Etruria 11’56″7). I risultati completi possono essere consultati sulla nostra pagina Facebook e su quella della Federazione Italiana Dragon Boat.

A Mantova, invece, è stata la canoa la protagonista del weekend con la “Flatwater International Regatta”, una due giorni di gare che ha visto impegnate tante società italiane e sei nazioni estere sulle distanze dei 200, 500 e 1000 metri. Due secondi posti quelli conquistati dalla nostra Sarah Tovo nel C1 Senior 200 e 500 metri, dietro alla croata Vanesa Tot che si impone in tutte e due le distanze. Terza Diana Tomarchio (CUS Milano).

Continueranno per tutto maggio gli appuntamenti sportivi che vedranno impegnati i nostri atleti e lo staff dell’organizzazione:

– domenica 5 maggio Campionato Regionale 1000 metri e 2^ prova Canoa Giovani

– domenica 12 maggio 2^ Gara Regionale di Canottaggio

– domenica 19 maggio Interregionale di Canoa

Al link sottostante le foto del Campionato Italiano di Fondo di Dragon Boat.

Galleria Fotografica Parte 1

Galleria Fotografica Parte 2

Galleria Fotografica Parte 3 (in allestimento)

Galleria Fotografica Parte 4  (in allestimento)

Condivi adesso:
Galleria Campionato Italiano Dragon Boat Fondo 2019 Parte 1

Galleria Campionato Italiano Dragon Boat Fondo 2019 Parte 1

Il fotografo su richiesta si rende disponibile a inviare ai partecipanti alle gare le foto nella risoluzione originale, citando il codice della fotografia in alto a destra

Condivi adesso:
Aspettando il Campionato Italiano di Dragon Boat: la leggenda e le origini in Italia

Aspettando il Campionato Italiano di Dragon Boat: la leggenda e le origini in Italia

Domenica 28 aprile 2019 le acque Lago di Sabaudia ospiteranno i Campionati Italiani di Dragon Boat di Fondo sulla distanza di 2000 metri Le imbarcazioni ammesse saranno sia le Standard, lunghe 12,49 metri con venti pagatori a bordo, che le Small, con la metà di atleti; entrambe comunque completate dal timoniere in coda alla barca e dal tamburino in testa a dettare il ritmo delle pagaiate.
Equipaggi provenienti da tutta Italia si confronteranno sui tre giri di boa per completare i due chilometri di gara.
La gara avrà inizio la mattina con la manche di qualificazione e proseguirà nella giornata fino alle spettacolari finali. La manifestazione è organizzata dalla ASD The CORE Canottaggio, associazione sportiva di Sabaudia.

Le origini di questa disciplina sportiva risalgono ad oltre 2000 anni fa quando, narra la leggenda, il poeta e statista cinese Qu Yuan si gettò nel fume Mi-Lo con un atto disperato per protestare contro le vessazioni cui veniva sottoposto il suo popolo dal Governo di allora. I pescatori, saputa la notizia, si lanciarono con grandi barche alla ricerca del corpo di Qu Yuan sbattendo con forza le acque con i remi per allontanare i pesci. Da allora è nata una tradizione che ricorda quel giorno, celebrato in tutto l’Oriente, il quinto giorno della quinta luna con il Dragon Boat Festival.

Oggi il Dragon Boat è una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo, in Italia i Dragon Boat arrivano nel 1988 grazie a Franco Gambella allora socio del C.C. Roma, oggi nostro socio, che partì da Roma per arrivare a Hartlepool (Inghilterra) e portare in Italia i primi due Dragon Boat, uno per il C.C. Roma e uno per il R.C.C. Tevere Remo.

Condivi adesso: