Lo sport non è solo “questione” di gare

Lo sport è anche condivisione di esperienze, ricerca, innovazione, aggiornamento e la THE CORE Canottaggio Sabaudia si impegna anche in questo: il 6 e 7 aprile si è svolto a Sabaudia il I corso formativo organizzato da AIFI e LILT dal titolo “Dall’intervento chirurgico per il tumore al seno alla stabilizzazione degli esiti”, il cui obiettivo è stato la formazione di Fisioterapisti dedicati al percorso riabilitativo della donna operata di tumore al seno. È stato dato risalto all’attività del Dragon Boat come attività di riabilitazione indicabile nella fase della stabilizzazione degli esiti dopo le cure attive per il tumore. 

Il corso è stato suddiviso in due giornate: sabato la parte teorica si è svolta nella Sala Consiliare del Comune di Sabaudia, con le relazioni presentate dalla fisioterapista di Aifi, nonché componente della Breast Unit della Asl di Latina, Maria Antonia Fara, dalla fisioterapista Lilt Anna Maria De Cave, dal direttore sanitario e chirurgo senologo della Breast Unit della Asl di Latina, prof. Fabio Ricci e dal prof. Antonio De Lucia, presidente nazionale Federazione Italiana Dragon Boat e presidente della società scientifica di Psicologia dello Sport, ha avuto come focus l’analisi della normativa giuridica-istituzionale e scientifica.

La seconda giornata si è svolta nella sede della THE CORE con la prova pratica in barca: i 21 fisioterapisti presenti al corso, e provenienti da tutta Italia, seguiti e guidati dai tecnici della Federazione Nazionale di Dragon Boat, Vincenzo Iuliano e Riccardo Masotto, insieme al gruppo Donna Più LILT Latina, capitanato dalla Dott.ssa Annamaria De Cave, hanno sperimentato tutte le fasi della pratica del Dragon Boat.

È iniziato il 30 marzo, invece, il ciclo di seminari per l’inclusione dei bambini con Disturbo dello Spettro Autistico nel contesto sportivo, rivolti ai tecnici delle varie discipline sportive della provincia di Latina. “Sportissimamente – Sport&Autismo” è stato organizzato dall’Associazione LatinAutismo, nata nel mese di Giugno 2017 da genitori con bambini autistici, il cui obiettivo e’ creare una rete di servizi e istituzioni attorno alle famiglie che subiscono il cambiamento delle loro vite a causa di una sindrome; il progetto si articola in sette incontri settimanali tenuti da medici neuropsichiatri infantili, psicologi e terapisti specializzati in questo disturbo e che prevedono la “preparazione all’inclusione” per i tecnici che operano nelle associazioni pubbliche o private del territorio.

Tre sono i tecnici della nostra associazione che partecipano a questo corso: Alfredo Bollati, Cristina Palazzi e Francesca Zito, che curano il settore canottaggio, Special Olympics e Pararowing. Non solo da alunni ma anche da relatori: grazie alla Dott.ssa Marina Eianti e al Presidente di LatinAutismo Monia Magliocco, organizzatrici del corso, sabato 13 aprile le nostre competenze nel campo delle disabilità fisiche e intellettive sono state portate in cattedra dalla Dott.ssa Francesca Zito, nostro Presidente, attraverso foto ed esperienze dirette è stata illustrata l’attività che viene svolta con i ragazzi de “La Rete” di Pontinia, Mirko e Giuseppe. Il corso terminerà il 18 maggio. 

Significativo l’intervento fatto lunedì 15 aprile nella sede della Pro Loco di Sabaudia durante il corso per “Operatore alla promozione ed accoglienza turistica” promosso dalla Regione Lazio, dove i nostri tecnici e dirigenti Francesca Zito e Alfredo Bollati hanno illustrato la potenzialità del turismo sportivo, e come da anni viene portato avanti un discorso sinergico fra la nostra società e gli operatori turistici per la promozione del territorio e la valorizzazione dello sport. Ringraziamo per questo il Presidente Gennaro Di Leva, Claudia Borsari, tutor d’aula e tutto il personale della Pro Loco di Sabaudia per averci dato questa opportunità.

Condivi adesso: